in , , ,

La bellissima Acura Integra 2023 widebody passa dal mondo virtuale al reale grazie a un duo misto di geni

L'Acura Integra Widebody 2023 creato da Sara Choi e progettato con l'aiuto di un artista CGI è stato uno dei progetti più attesi al SEMA Show floor 2022.

L'idea di creare un concetto virtual è nato pochi mesi fa, quando Sara Choi e l'artista digitale Walter Kim si sono uniti per formulare un design che si adattasse perfettamente alla quinta generazione di Integra. Utilizzando l'esperienza di Kim nella creazione di rendering 3D realistici, i due sono stati in grado di immaginare il loro visione di un'Integra tutta bianca prima ancora di iniziare qualsiasi costruzione nel mondo reale.

Con il progetto finalizzato, era giunto il momento per il team di costruzione Tony Star Performance (TSP) di dargli vita. Con l'aiuto di aziende aftermarket come GReddy, Remark, Advan, Inozetek e Mugen, TSP ha creato un veicolo di classe ma progressivo che integra perfettamente lo stile classico di Integra. Il prodotto finito non ha mancato di far battere i cuori al SEMA Show dell'anno scorso con il suo aspetto oltraggioso e l'atteggiamento focoso.

Tuttavia, per coloro che cercano una spinta extra di potenza sotto il cofano, rimarranno delusi perché su questo progetto non sono state apportate modifiche al motore. Ma nonostante la sua mancanza di potenza extra, l'Acura Integra Widebody del 2023 di Sara Choi e Walter Kim è stato uno dei veicoli di cui si è parlato di più al SEMA, grazie in parte al suo stile chic ma progressivo che rende omaggio sia al sintonizzatore della cultura moderna come la classica Integra.

signaler

Cosa ne pensi ?

6.2k Punteggio
upvote downvote

commentaires

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito utilizza Akismet per ridurre indesiderati. Ulteriori informazioni su come vengono utilizzati i dati dei commenti.

Kimera EVO37: L'incredibile Restomod della mitica Lancia Rally 037

La Rolls-Royce Ghost vede il suo potente V12 portato a 720 CV in una metamorfosi notevole firmata Mansory